Dall'età austriaca alla nuova Italia. L'età austriaca e napoleonica

Prezzo articolo: 76,00 72,20
Dettagli prodotto
  • Editore: Cisalpino Istituto Editoriale Universitario
  • Curatori: Dario Mantovani
  • Edizione: Prima Edizione
  • Pagine: 712
  • Tipo di copertina: Brossura
  • Iconografia: Illustrazioni e Colori
  • ISBN: 9788820510770
  • Anno di pubblicazione: 2015
  • Dimensione copertina: 23,5 x 28

Supporto disponibile
  • Cartaceo
Descrizione

Il primo tomo del secondo volume di Almum Studium Papiense, dedicato alla prima dominazione austriaca (1706-1796) e all’età francese (fino al 1814), ripercorre un secolo di profonde trasformazioni, entro cui s’inscrive l’epoca d’oro dell’Università do Pavia, legata alle riforme volute da Maria Teresa d’Austria (1771-73) e dall’imperatore Giuseppe II (1786-88). I progressi nelle scienze, simboleggiati in primo luogo da Alessandro Volta e dall’invenzione della pila elettrica, oltre alla fisica, riguardarono la zoologia, la biologia, la fisiologia (con le scoperte di Lazzaro Spallanzani), la medicina e l’anatomia (con le ricerche di Antonio Scarpa). Le discipline e i protagonisti dell’Ateneo pavese furono celebrati da Lorenzo Mascheroni nei versi dell’Invito a Lesbia Cidonia, «parlano un suon, che attenta Europa ascolta», nella piena consapevolezza di un prestigio che va ben oltre l’ambito lombardo. Gli studi che compongono questo tomo mirano da una parte a ripercorrere la storia dei personaggi e a delineare i contenuti dell’insegnamento, dall’altra hanno come punto focale il quadro politico, ideologico, culturale che dapprima frenò il cambiamento, poi portò al nuovo assetto e al nuovo ruolo giocato dall’Università nel contesto sociale.

  • Recensioni

    Ancora non ci sono recensioni.

    Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.